Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio (richiesto)

 Accetto i termini della Privacy Policy


Farmacista33

In una nota ufficiale Banca Ifis annuncia di avere sottoscritto con Federfarma, Unicredit e Bnl-Bnp Paribas «accordi vincolanti per l’acquisizione di una partecipazione di controllo in Credifarma Spa». Il perfezionamento dell’operazione è previsto entro la prossima estate. Attualmente Credifarma è controllata per il 67,5% da Federfarma, mentre la restante quota del 32,5% è divisa pariteticamente tra i due istituti di credito citati.

L’operazione finanziaria si svolgerà in tre fasi:
– acquisizione della totalità delle quote detenute da Unicredit e da Bnl;
– acquisizione di una parte dell’attuale quota detenuta da Federfarma, per il 21,5 per cento del capitale;
– aumento di capitale riservato a Banca Ifis, finalizzato a dotare Credifarma di una solida base patrimoniale ai fini regolamentari e per futuri piani di sviluppo. L’investimento complessivo di Banca Ifis per l’acquisizione, comprensivo dell’aumento di capitale, è di circa dieci milioni di euro.

«L’obiettivo dell’acquisizione di una partecipazione di controllo in Credifarma, applicata alla competenza che abbiamo sviluppato nel settore, è di diventare il leader della finanza specializzata alle farmacie in Italia», spiega Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca Ifis. «Grazie alla forte integrazione e alle rilevanti sinergie con la già consolidata divisione Farmacie del Gruppo, Credifarma potrà diventare il punto di riferimento per il supporto finanziario, lo sviluppo e l’utilizzo degli strumenti digitali al servizio del settore farmacistico italiano».

Le linee strategiche prevedono, per il nuovo corso di Credifarma:
– l’ampliamento della base prodotti con nuove soluzioni per la farmacia, con l’obiettivo di soddisfare la clientela in tutte le diverse fasi di attività (dai prestiti per acquisizioni ai debiti di fornitura);
– il mantenimento dell’organico di Credifarma (circa 40 dipendenti);
– l’offerta sul mercato della monetica per soddisfare le esigenze del sistema di pagamento dei farmacisti;
– la massima integrazione organizzativa e di processi;
– l’estensione degli investimenti intrapresi da Banca Ifis nella digital transformation ai processi produttivi di Credifarma, ampliando l’offerta di servizi, la semplificazione dei processi, l’efficientamento dei costi e la riduzione dei tempi di risposta.

Questo sito utilizza cookie per l'analisi statistica degli accessi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi